Amorland STORE - Torino
via Barbaroux n°8

Benvenuti nella via più Misteriosa ed Affascinante di Torino!!!

Torino. Via Giuseppe Barbaroux è una lunga via parallela di via Garibaldi che inizia all’angolo di piazza Castello e via Pietro Micca e  finisce il suo percorso in piazza Vincenzo Arbarello all’angolo con corso Siccardi.

Via Barbaroux propone alcuni luoghi molto interessanti per Torino tra cui la casa dove Silvio Pellico scrisse “Le mie prigioni” e l’Arciconfraternita della Misericordia, la casa di Cagliostro e l’Università dei maestri minusieri, palazzi gentilizi e botteghe.

Inoltre, al civico n° 7, di fronte al nostro Amorland STORE, si trova

la "Casa degli Spettri"...

Un giorno di pioggia del 1818, un rilegatore torinese ebbe un inquietante incontro con una coppia di spettri, marito e moglie, in vita rispettivamente uccisore e vittima del consorte.
Però procediamo con ordine.
Nel 1798 in un appartamento al secondo piano dell’attuale civico 7 di via Barbaroux, allora via Guardinfanti, accadde un dramma della gelosia: un uomo uccise la giovane moglie con due coltellate, poi si suicidò con un colpo di pistola.
La casa dopo questo avvenimento iniziò a subire una fama sinistra e nessuno volle più abitare in quell’appartamento dove ogni notte si sentivano animate discussioni, urla femminili e un colpo di arma da fuoco.

Il 18 maggio 1818, venti anni dopo il tragico evento, Antonio Garone, un giovane che abitava da poco a Torino e all’oscuro della vicenda, uscito dalla sua bottega di legatore per prendere una boccata d’aria vide una giovane donna vestita con abiti fuori moda che camminava spedita a capo scoperto sotto la pioggia comportandosi in modo strano.
Antonio la seguì per i vicoli bui e la vide salire nella casa di via Barbaroux e lì assistette al remake del triste evento.
Alla donna stesa a terra chiese se poteva fare qualcosa per lei e lei rispose “Mio marito e io siamo intrappolati qui dalla mancanza di pietà: ci giudicarono e nessuno pregò per le nostre anime: puo farlo tu?”.
Antonio fece dire messe e recitare preghiere per i due infelici, prese in affitto quell’appartamento e pian piano tornò la pace, i due fantasmi non si trovarono più a dover replicare il loro dramma e a lui sembrò di avere sempre una presenza amica che vegliava su di lui.

Dunque una via ricca di Storia, di Mistero e di Magia...

Il luogo ideale per la nascita del Primo Amorland STORE!!!

Qui potrete acquistare e degustare i nostri prodotti ed una selezione di prodotti di Eccelenze Agricole Valdostane...e non solo...

Vi Aspettiamo!!!

Amorland STORE
AgriFood Experiences
La Valle d'Aosta a Torino!

Aperto tutti i giorni dalle 11.00 alle 17.00 dal 25 Novembre al 20 Dicembre 2022

Apertura Ordinaria:

Giovedi 11.00 - 17.00 

Venerdi 11.00-17.00

Sabato 11.00 - 21.00 

Domenica 11.00 - 17.00

Dal 19 Gennaio 2023  

Presso l'Amorland STORE troverai Salumi di Suino Nero allevato in libertà tra i boschi di Arnad in Valle d'Aosta, liquori alle Erbe di Montagna, Birra Artigianale, Fontina ed altri gustosi Formaggi di Montagna, Miele dalla Valle d'Aosta, Vini Pregiati, Succo di Mele della Valle d'Aosta...e molto molto altro...

Potrai inoltre degustare i nostri prodotti e trovare qui la vera

Bucunà Valdotaine

Un pasto frugale, veloce, ma ricco di Gusto e Tradizione...

La Bucunà può essere Freida o Cauda 

e ne puoi scegliere un Petit Assiette (Piatto Piccolo)

o un Grand Assiette (Piatto Grande)

La Bucunà Freida è a base di Salumi di Suino Nero allevato in Libertà tra i Boschi

di Arnad in Valle d'Aosta nell'Azienda Agricola Amorland di Elisa Urbano

e Fontina della Valle d'Aosta D.O.P. e Tome delle Alpi.

La Bucunà Cauda è fatta con Cotechino, Salama Gurmande, Spalla Cotta o Prosciutto Cotto di Suino Nero allevato in Libertà tra i Boschi

di Arnad in Valle d'Aosta nell'Azienda Agricola Amorland di Elisa Urbano

con Polenta o Patate di Montagna coltivate senza chimica ne meccanizzazione in radure tra i Boschi

di Arnad in Valle d'Aosta nell'Azienda Agricola Amorland di Elisa Urbano.